Anche Vox Artes per la Lettura!

Vox Artes APS ha risposto con grande entusiasmo alla proposta del Comune di Padova di aderire al
 

 “Patto di Padova per la lettura”

 
Il “Patto di Padova per la lettura” è un documento che impegna la Città a svolgere con continuità politiche pubbliche di promozione della lettura.
Il Patto definisce la lettura come strumento per la crescita e il benessere delle persone, mezzo di partecipazione attiva e critica alla vita culturale della comunità e per questo requisito irrinunciabile di democrazia.
Fa capo al Patto per la lettura: uno strumento di governance delle politiche di promozione del libro e della lettura adottato dal Centro per il libro e proposto a istituzioni pubbliche e soggetti privati, che individuano nella lettura una risorsa strategica su cui investire e un valore sociale da sostenere attraverso un’azione coordinata e congiunta tra i diversi protagonisti presenti sul territorio.
Il Comune di Padova ha dunque pensato alla la creazione di una rete territoriale strutturata, fondata su un’alleanza di scopo che riceve il suggello dell’ufficialità grazie alla sottoscrizione di un documento di indirizzo da parte di tutti i soggetti coinvolti.

 

Vox Artes, a partire dal progetto Padova Gotica (tour storico-letterari con reading itineranti) ma anche attraverso le sue rassegne periodiche che prevedono sempre l’inserimento di momenti di lettura oppure di eventi propriamente dedicati ad essa, è davvero felice di poter far parte di questa iniziativa.
 
 

Il Patto di Padova per la lettura:

· formalizza un’alleanza fra istituzioni pubbliche, scuole e Università, biblioteche, case editrici, librerie e tutti gli altri nodi della filiera del libro, imprese, associazioni, fondazioni e gruppi informali che identificano nella lettura uno strumento fondamentale per l’esercizio della propria libertà, una leva per lo sviluppo e la crescita dell’individuo e della comunità, un contributo al confronto, alla condivisione, allo scambio di opinioni;

· promuove la realizzazione di progetti condivisi fra tutte le organizzazioni aderenti, partecipativi fin dalla prima ideazione ed orientati a effetti di lungo periodo;

· promuove iniziative capaci di avvicinare alla lettura quanti non ne hanno mai avuto l’occasione e chi se ne è progressivamente allontanato;

 · si propone di allargare la base dei cosiddetti “lettori forti” con iniziative specificamente dedicate;

 · riconosce il valore peculiare della lettura in tutti quei luoghi — carceri, ospedali, centri d’accoglienza, strutture residenziali assistite — dove può rappresentare uno strumento utile a superare le barriere e in particolare quelle del pregiudizio e dell’insofferenza;

· riconosce l’enorme valore costituito dall’Università degli Studi di Padova e, in coerenza con la Terza missione dell’ateneo, incoraggia la realizzazione di progetti a beneficio dell’intera cittadinanza;

 · prevede progetti dedicati agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, rafforzando le numerose attività già in atto;

· offre percorsi di partecipazione dedicati agli studenti universitari, soggetti beneficiari ed attuatori di iniziative dedicate alla promozione della lettura;

· incoraggia il progetto Nati per leggere, per sensibilizzare le famiglie alla lettura ad alta voce, importante esperienza per lo sviluppo cognitivo dei bambini;

· si impegna a immaginare e tradurre in pratica nuove forme di promozione della lettura, in particolare attraverso luoghi, mezzi, reti non convenzionalmente associati ad essa;

 · cerca forme di dialogo sistematico con la rete del privato sociale e dell’associazionismo che caratterizza il territorio padovano;

· promuove percorsi di formazione per i professionisti della filiera del libro (bibliotecari, librai, insegnanti, ecc.) e per quanti in vario modo sono attivi nella promozione della lettura (responsabili di associazioni culturali, organizzatori di eventi culturali, blogger letterari, ecc.);

· forte del progetto” One Book One City” nato su iniziativa dell’Ateneo e cresciuto in collaborazione con il Comune, individua strumenti e modalità per costruire esperienze di fruizione condivisa e contemporanea di opere letterarie, secondo lo spirito del Patto stesso;

· osservato il valore di esperienze come quella del festival “La Fiera delle Parole”, si propone di sostenere questa e altre forme di accesso diretto e di dialogo con autori e altri componenti della filiera del libro;

 · riconosce l’importanza di iniziative dedicate alle giovani generazioni di lettori e di scrittori, come il festival “Da giovani promesse …”, e si impegna a far crescere questa esperienza vocata a garantire spazi di libertà alle giovani voci della letteratura italiana e internazionale.

 

La lista di tutti i sottoscrittori del Patto si trova a questo link:
https://www.padovanet.it/informazione/patto-di-padova-la-lettura

Ti sembra una proposta interessante? Condividila con i tuoi amici!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Skip to content